Eventi Collaterali

Gli incontri sono studiati sia per il pubblico già abituato ad argomenti riguardanti il mistico e l’occulto, sia per chi invece partecipa a tali eventi perché proprio non ne sa niente ed è molto curioso di scoprirli.

Avremo laboratori chiassosi, buffi e colorati per i bambini, lectio magistralis per gli studiosi, conferenze divulgative, proiezioni di opere in tema con la partecipazione dei vari autori e presentazioni di libri, fumetti e quant’altro sia in tema con la mostra.
GLI EVENTI SONO AD INGRESSO GRATUITO PER CHI É IN POSSESSO DEL BIGLIETTO DELLA MOSTRA CON LA DATA DELL’EVENTO.

PER PRENOTARTI A UN EVENTO VISITANDO ANCHE LA MOSTRA:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti

2. Dopo aver ricevuto la conferma della disponibilità del posto ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE PER L’ORARIO DELLA CONFERENZA per confermare la tua partecipazione

COL BIGLIETTO DELLA MOSTRA HAI ACCESSO GRATUITO ALL’EVENTO DEL GIORNO CORRENTE.

La prenotazione è l’unico modo per garantirsi un posto all’evento.

PER PRENOTARTI SOLO A UN EVENTO:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti

2. Dopo aver ricevuto la conferma della disponibilità del posto ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE PER L’ORARIO DELLA CONFERENZA per confermare la tua partecipazione (Esiste un biglietto apposito di €5,oo solo per l’evento sulla biglietteria online)

La prenotazione è l’unico modo per garantirsi un posto all’evento.

3 MARZO ORE 16:00

I Tarocchi: Storia, Arte e Cultura nelle corti italiane del 1400

Incontro con la storica dell’arte Cristina Dorsini de Il Meneghello Edizioni

I tarocchi sono un mazzo di carte da gioco, generalmente composto da 78 carte, la cui origine risale alla metà del XV secolo nell’Italia Settentrionale. I tarocchi si diffusero in varie parti d’Europa e raggiunsero il periodo di maggior diffusione tra il XVII e il XVIII secolo.

A Milano da ben 49 anni è operativa la casa editrice Il Meneghello Edizioni, prosegue con passione l’attività artigianale dell’azienda, conosciuta in tutto il mondo per la produzione artigianale di Tarocchi.

Nella giornata del 3 Marzo la storica d’arte e ricercatrice di fama internazionale Cristina Dorsini esporrà l’affascinante storia dei Tarocchi antichi del 1400, muovendosi nelle corti italiane dell’epoca e soffermandosi sul punto di vista storico e artistico.

9 MARZO ORE 16:00

IO LA SAPONIFICATRICE – Vita di Leonarda Cianciulli

Presentazione della sceneggiatura e proiezione di rare immagini d’archivio con il regista Alessandro Quadretti

Il progetto del film “IO, LA SAPONIFICATRICE” nasce durante il lockdown del 2021, quando Inga Sempel, sceneggiatrice italo-britannica, contatta il regista Alessandro Quadretti per visionare il documentario del 2008 “LA SAPONIFICATRICE – Vita di Leonarda Cianciulli”.

Dopo poche settimane, i due decidono di scrivere insieme a distanza il soggetto del nuovo film, da cui prenderà poi vita il trattamento concluso nel 2022.

La storia è ambientata nel 1970: a Bologna, una giovane e ambiziosa antropologa criminale, Virginia, scopre che Leonarda Cianciulli, la famosa Saponificatrice di Correggio, è ancora viva, internata in manicomio a finire i suoi giorni. Decisa a cogliere questa occasione per applicare in Italia le nuove teorie del profiling criminale (quelle che negli USA portarono alla nascita della definizione “serial killer”), piega le resistenze del suo ambiente accademico e la raggiunge a Pozzuoli per intervistarla. In una serie di colloqui in cui all’analisi dei delitti si intreccia la manipolazione emotiva, Virginia capisce che investigare la donna dietro al mito la porterà a compromettere sé stessa e quello in cui ha sempre creduto.

Gli autori hanno vinto con Officinemedia il Bando di Sviluppo per Opere Cinematografiche della Regione Emilia-Romagna e a fine 2023 è stato aperto un crowdfunding per sostenere le ultime fasi di sviluppo del lavoro (https://www.eppela.com/projects/10812); entrerà nel vivo a partire da gennaio con una serie di eventi in cui il progetto verrà presentato, alternando la lettura di pagine della sceneggiatura alla visione di foto e film d’archivio.

Un incontro per scoprire insieme insime i segreti della “strega” saponificatrice di Correggio.

10 MARZO ORE 16:00

Il Tema Natale: il primo prototipo di psicanalisi nella storia

Incontro con l’astrologa Junghiana Martina Marchetti

Quando ci riferiamo a “Tema Natale” intendiamo a un un grafico suddiviso in 12 settori – detti “case astrologiche” – i quali descrivono 12 diversi tipi di campi di esperienza umani: dall’infanzia all’età adulta, dal tema dell’Ego a quello dell’ universalità. Nato al tempo dei Babilonesi all’interno del Tema Natale si posizionano 10 Archetipi “volgarmente” chiamati Pianeti, i quali designano il funzionamento inconscio della persona attraverso vari collegamenti cognitivi.

Durante la conferenza tenuta da Martina Marchetti verrà esposta l’origine del Tema Natale e di come questo strumento non sia in realtà nato per predire il futuro ma per fornire all’essere umano una mappa diretta al proprio inconscio.

Attraverso l’analisi dei 12 segni astrologici che descrivono le modalità di manifestazione degli archetipi, impareremo a definire i miti associati ad ogni pianeta e ad usare il Tema Natale nel proprio quotidiano.

Assieme a Martina Marchetti – esperta di astrologia Junghiana e ricercatrice esoterica – stabiliremo in una lezione unica nel suo genere il significato simbolico di tutti gli elementi del Tema Natale: ruolo delle Case, dei Segni e dei Pianeti.

Nel suo lavoro Martina Marchetti si occupa di restituire alle persone, durante le consulenze, una struttura ben definita del loro funzionamento inconscio di modo da trovare, nella vita reale e nel momento presente, delle soluzioni pragmatiche alle problematiche relative ai propri rapporti interpersonali e conduce la persona in un viaggio dettagliato all’interno dell’inconscio.

Durante questo incontro verrà spiegato come il Tema Natale non sia un mero strumento di predizione del futuro (ruolo a cui l’astrologia è stata rilegata nei secoli), ma di rappresentanza delle parti del nostro inconscio.

17 MARZO ORE 16:00

La strega antica, la strega inquisita e la strega moderna visione storico astrologica

Incontro con la naturopata e astrologa Alessandra Barbieri

La strega e il cibo.

La strega e il corpo.

La strega e la cura della natura e degli ambienti.

In questo incontro effettueremo un viaggio all’origine della figura della strega quando era una figura integrata ed essenziale della comunità, alla demonizzazione nel periodo dell’inquisizione alla possibilità odierna di ritrovare il proprio valore ed esprimersi nelle attività quotidiane.

Un ritorno alle radici reso possibile da Alessandra Barbieri: naturopata, astrologa e fondatrice della Scuola Symbolc con cui si dedica alla ricerca dell’antica saggezza femminile attraverso lo studio della cultura precristiana e gli antichi sistemi religiosi e filosofici.

23 MARZO ORE 11:00

Registri Akashici  e Soul in Connection

Incontro con l’operatrice olistica Michela Salotti

Cosa sono i Registri Akashici?

A cosa serve la “Lettura dei Registri Akashici e rilascio convinzioni limitanti”?

Si narra che ci sia una dimensione nell’Universo che contenga una libreria infinita. In essa è custodito il libro della nostra anima; al suo interno c’è scritto tutto di noi. Grazie alle informazioni che giungono dal libro dell’anima delle persone vengono evidenziati i pensieri limitanti ancora attivi nella persona.

Una volta individuati la persona viene accompagnata dentro a sé per rilasciare delicatamente queste disarmonie sostituendole con pensieri di forza grazie a una meditazione guidata personalizzata.

Michela Salotti è un’operatrice olistica, docente presso l’Accademia Opera di Roma, e ideatrice alla fine degli anni ’90, del metodo Soul in Connection, che permette di collegarsi con la dimensione di Akasha in un modo molto più facile e immediato rispetto al metodo classico.

Durante l’incontro avremo modo di sperimentare questa pratica per risvegliare il nostro potenziale.

24 MARZO ORE 16:00

Il bestiario medievale nelle icone magiche dei Tarocchi 

Incontro con il medievalista Andrea Vitali 

Gli animali di diverse specie presenti in varie carte di Trionfi (Arcani maggiori) dei tarocchi, possiedono valenze simboliche tese a esprimere le virtù e i vizi dei personaggi raffigurati.

Così come il cane è posto in relazione con la fedeltà, il cervo e l’ermellino sono associati alla temperanza, il corvo all’irresolutezza, e il leone ai bassi istinti.

Nel medioevo, il testo di riferimento per tali attribuzioni fu il Physiologus, traduzione di un originale greco fra il II e V secolo, che accanto ad animali reali presentava animali fantastici, sebbene ritenuti esistere, come la sirena, l’unicorno, la fenice.

Medievista e storico del simbolismo colui che terrà questo incontro è Andrea Vitali: uno dei massimi storici dell’universo simbolico dei tarocchi.

Numerose le sue scoperte di documenti quattro-cinquecenteschi che hanno portato a conoscere la vera storia di quelle carte, considerate dal mondo accademico una delle più straordinarie realizzazioni del pensiero umanistico italiano. Fondatore e Presidente dell’Associazione Culturale Le Tarot, la carriera di Vitali è corredata da molteplici saggi storici e iconologici definiti dallo stesso Umberto Eco: “[…] l riferimento più autorevole per lo studio dei simboli e delle allegorie degli Arcani Maggiori”.

Decisamente la persona giusta con cui scoprire la verità all’interno dei Tarocchi.

 Incontro a cura del Museo Internazionale dei Tarocchi (Via Palmieri 5/1 – Riola)

30 MARZO ORE 16:00

Dove possiamo incontrare le streghe: quattro passi dentro storie e leggende

Incontro con la saggista Giuliana Zanelli

Saggista e docente Giuliana Zanelli ha dedicato la sua vita allo studio delle figure femminili, nobili o popolane, ricostruendo il più possibile il loro contesto di vita e cogliendone la voce da vicino: negli archivi di famiglia, nelle cronache coeve, nei verbali dei processi dell’Inquisizione.

Quanto alla stregoneria, oltre all’analisi e trascrizione dei registri del Sant’Uffizio, alcuni dei quali inediti, non ha trascurato la leggenda dei malefici e del sabba raccontata nei trattati a stampa di demonologia, scritti per lo più da inquisitori e utilizzati come guida nella persecuzione delle presunte streghe.

Nel suo incontro presso la mostra Stregherie protagonisti saranno i luoghi dei convegni delle streghe: luoghi mitici ma anche reali, traccia probabile di riti della fertilità in una società contadina dipendente dagli esiti dei raccolti e costantemente in balia di eventi atmosferici che sfuggono al controllo umano. Da lì si risale ai racconti del sabba di cui abbondano i trattati dei demonòlogi del Cinque-Seicento, con una ripetitività che non scoraggiò gli epigoni, e accese la fantasia di artisti che soprattutto con le loro incisioni ne divulgarono un’immagine suggestiva.

Insieme vedremo come la fioritura di questa leggenda culmina nel Rinascimento provocando processi e anche roghi, di cui vittime furono soprattutto donne: di solito le conosciamo per nome, sono spesso (ma non sempre) analfabete e ne possiamo incontrare la voce nei verbali dei tribunali sia civili sia ecclesiastici.

Ma chi sono veramente queste donne imputate di appartenere alla setta delle streghe seguaci di Satana?

Che cosa le ha portate a un confronto così rischioso?

Seguiamo due processi romagnoli uno imolese e uno di Forlì per cogliere alcuni elementi di questa storia. Ma che cosa rimane di questa vicenda?

Fatture e malefici dal passato al presente nella realtà di ieri l’altro.

6 APRILE ORE 16:00

STREGHE CURANDERE E MEDICHESSE: La medicina magica e l’arte della cura

Incontro con l’autrice Erika Maderna e la Storica dell’arte Paola Goretti

Benefica guaritrice e malefica fattucchiera, la donna di medicina per molti secoli è stata vittima dell’ambivalente percezione del femminile che ha caratterizzato l’occidente. Perseguitata e santificata, temuta e rispettata, la curatrice-strega è figlia di un immaginario profondamente radicato, che da almeno due millenni si affaccia all’orizzonte mitico e letterario come proiezione di antichi terrori.

A tenere l’incontro saranno la classicista e scrittrice, Erika Maderna e la Storica dell’arte e del costume Paola Goretti che in un dibattito illuminante ci condurranno fra immaginazione e storia, fra sapere erboristico e pratiche popolari, e seguiranno le tracce antropologiche e culturali che hanno portato medichesse e curatrici magiche a incarnare il perfetto capro espiatorio di una battaglia ideologica contro la medicina femminile, poi degenerata in una congiura contro l’intero genere femminile. Da riscattare con amore, restituendo voci, parole, libertà.

7 APRILE ORE 16:00

BOLOGNA ESOTERICA: Una passeggiata virtuale nei misteri della città

Incontro a cura di Morena Poltronieri ed Ernesto Fazioli: Fondatori del Museo Internazionale dei Tarocchi e dell’Accademia Studi Ermetici

Piazza Maggiore, la geometria sacra. Piazza Galvani: la sconvolgente storia di Frankenstein. Vampiri a Bologna. Archiginnasio: il calendario soli-lunare e la cattedra di astrologia con i suoi personaggi. Ex Ghetto ebraico: i misteri dell’Alchimia. Santo Stefano: la ricerca del Graal e storie di Templari.

Quanto credete di conoscere davvero Bologna? In questo incontro in collaborazione con il Museo Internazionale dei Tarocchi avremo come relatori speciali Morena Poltronieri ed Ernesto Fazioli: antropologi impegnati dal 1994 sullo studio dell’origine, della cultura, della storia e dello sviluppo dell’ermetismo, delle filosofie antiche, con particolare attenzione a tutte le mantiche che hanno svolto il ruolo attivo di filo conduttore tra le differenti epoche.

Fondatori del Museo Internazionale dei Tarocchi e dell’Accademia Studi Ermetici hanno dedicato anni della loro ricerca alla ermetico-antropologica applicata alle maggiori realizzazioni artistiche ed architettoniche delle città italiane ed estere, tra cui Bologna.

Un incontro per conoscere per davvero la città Rossa di Bologna.

 Incontro a cura del Museo Internazionale dei Tarocchi (Via Palmieri 5/1 – Riola)

13 APRILE ORE 16:00

Pomi d’ottone e manici di scopa

Visita guidata e Laboratorio per bambini 6 ai 11 anni

Calderoni, amuleti, libri e scope. Una suggestiva visita tra le sale della mostra alla scoperta degli oggetti simbolo delle streghe e il loro significato saranno il punto di partenza per un laboratorio dove insieme si costruirà il proprio amuleto.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25 – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato – durata 2 ore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

14 APRILE ORE 16:00

Crea la tua pozione magica e portala con te

Workshop con la naturopata e astrologa Alessandra Barbieri

La strega usava pozioni e impacchi per guarire l’Anima e il corpo della persona che si presentava a lei. Ma anche per attirare l’amore, l’abbondanza, la fertilità.

Vivi un’esperienza giocosa dove andrai a conoscere 13 erbe sacre.

In questo workshop – coordinato dalla naturopata e astrologa Alessandra Barbieri – scopriremo assieme le proprietà magiche di 13 erbe sacre che usavano le streghe. Useremo le erbe del territorio così impareremo qualcosa che possiamo riconoscere camminando nei nostri sentieri.

Ma la cosa più divertente è che confezioneremo la nostra pozione magica che scopriremo a cosa servirà solo a scelta fatta. La porteremo a casa e le permetteremo di donarci ciò che ci ha promesso.

Max 50 persone – prenotazione obbligatoria

21 APRILE ORE 16:00

Masche: le streghe piemontesi

Incontro con il divulgatore Rey Sciutto

È ormai risaputo di come il fenomeno della “caccia alle streghe” non abbia riguardato principalmente i secoli medievali. Tuttavia, giusto tre anni dopo la canonica fine di quello che oggi chiamiamo “medioevo”, andarono sotto processo delle donne di Rifreddo (oggi in provincia di Cuneo) con accuse molto gravi legate alla stregoneria. Seguendo quelli che furono gli studi del prof. Grado Giovanni Merlo, pubblicati nel 2006 nel saggio “Streghe”, ricostruiremo la storia delle “Masche”. Citando lo stesso autore, le Masche “[…]furono denunciate all’inquisitore e imprigionate, esse finirono per confessare riunioni notturne, amplessi demoniaci, profanazioni di corpi e ostie consacrate, banchetti di carne di bambino, malefici e uccisioni di infanti e di animali”.

L’intervento prevede la ricostruzione di questa storia con un linguaggio fresco e coinvolgente tipico del personaggio “Rey Sciutto” Rey, Imperatore del Sacro Calabro Impero, odiatore del Vasari e divulgatore storico-artistico che sui vari social conta un pubblico di circa 500.000 follower a cui quotidianamente racconta piccole pillole e curiosità inerenti le decine di artisti, artiste e personaggi storici delle varie epoche, con particolare attenzione soprattutto al periodo medievale e moderno.

27 APRILE ORE 16:00

Se solo non ti mettessero al rogo: come proteggersi nella nuova Era della caccia alle streghe (e realizzarsi serenamente)

Incontro con lo Psicologo-Psicoterapeuta Emilio Gerboni 

Anche se lo potremmo ritenere un fenomeno archiviato del passato, la caccia alle streghe può assumere varie forme a seconda delle epoche. Possono cambiare i modi, i protagonisti, le narrazioni, le motivazioni, ma il succo rimane quello. Queste modalità possono evolvere diventando più subdole e camuffate, ma pur sempre devastanti in termini emotivi e dell’integrità della persona. Andando a creare un clima di paura e angoscia che rende la vita alquanto scomoda.

In questo evento lo Psicologo-Psicoterapeuta Emilio Gerboni fornirà, una fotografia della situazione attuale e della dinamica della caccia alle streghe moderna e di come potersi muovere al suo interno, liberandosi dalla paura, in modo da rimanere illesi, senza diventare dei bersagli degli attacchi e delle condanne sociali che si muovono tra il mondo virtuale e quello fisico.

L’intento è quello di indicare la strada per creare un contesto nel quale sentirsi sereni e supportati nell’espressione e nella scoperta dei propri talenti, permettendo alla passione e alla gioia di manifestarsi nella realizzazione dei propri progetti, invece che bloccati e “freezati” dal terrore del giudizio.

28 APRILE ORE 16:00

Come nasce una strega?

Visita guidata e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Da dove nascono le streghe? Una visita nelle sale della mostra ci porterà alla scoperta delle origini delle streghe dall’antica Roma fino alla storia tutta bolognese di Gentile Budrioli la famosa “strega enormissima” saranno il punto di partenza per inventarsi la propria strega contemporanea.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25 – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato – durata 2 ore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

5 MAGGIO ORE 16:00

A scuola di Tarocchi

Workshop con lo scrittore e ricercatore Giovanni Pelosini

I Tarocchi rappresentano un mondo simbolico attraverso il quale entrare nell’ambito più segreto dell’esistenza. Queste carte nascono come gioco di corte e scala filosofica neoplatonica tra la fine del Medioevo e il Rinascimento.

In questo workshop – a cura di Giovanni Pelosini in collaborazione con il Museo Internazionale dei Tarocchi – conosceremo i simboli più importanti di queste magiche carte e avremo l’opportunità di praticare alcune prove di lettura.

Il tutto sotto la supervisione di Giovanni Pelosini: scrittore e ricercatore di ermetismo, alchimia, tarologia, astrologia, simbologia, esoterismo, discipline orientali, neuroscienze. La persona giusta per approcciarsi per la prima volta – o per approfondire insieme a un esperto – l’affascinante mondo dei Tarocchi.

 Incontro a cura del Museo Internazionale dei Tarocchi (Via Palmieri 5/1 – Riola)

12 MAGGIO ORE 16:00

Eros e thanatos nell’iconografia delle streghe

Incontro con lo scrittore e storico dell’esoterismo nell’arte Giordano Berti

Alla fine del Quattrocento gli artisti iniziarono a interessarsi alla stregoneria e a ritrarre gli aspetti più suggestivi di questo fenomeno sociale di cui discutevano sempre più frequentemente inquisitori, teologi e letterati.

Una straordinaria quantità di opere grafiche ci porta ben oltre l’Età dei Lumi, quando la caccia alle streghe era ormai esaurita, evidenziando così un macabro erotismo che riflette la demonizzazione della sessualità femminile legata alle culture patriarcali.

In questo incontro insieme allo scrittore, storico dell’esoterismo nell’arte e curatore Giordano Berti ci condurrà in un percorso storico artistico in cui analizzeremo insieme la rappresentazione della Strega dal Rinascimento agl’inizi del Novecento

L’importanza di Giordano Berti come storico dei Tarocchi è riconosciuta in tutto il mondo, avendo collaborato alla pubblicazione di ben tre Enciclopedie dei Tarocchi e una sulle carte da gioco. Ha inoltre pubblicato “Storia dei Tarocchi”, il più importante studio su questo argomento disponibile oggi in Italia.

La persona giusta per vedere lo sviluppo dell’immaginario della Strega nella storia.

18 MAGGIO ORE 16:00

Circe & Medea: Maga in quanto Dea e Dea in quanto Maga

Incontro con Emiliano Russo de L’Almanacco delle Streghe

Conosciute per essere due tra le più famose Streghe della letteratura classica, nonché due potenti Antenate per le e i praticanti di Magia e Stregoneria contemporanea, Circe & Medea hanno una storia che si intreccia in più punti.

In questa comparazione mitico-magico-antropologica, andremo alla scoperta dei punti di contatto, delle divergenze, dei prolungamenti che rendono Circe e Medea non solo Streghe Archetipiche, Herbane Ancestrali e Oscure Avvelenatrici, ma le metteremo davanti ad uno specchio per scoprire che sono l’una il riflesso dell’altra: Maga in quanto Dea e Dea in quanto Maga!

A tenere questo incontro sarà Emiliano Russo, mediatore linguistico culturale, Praticante Iniziato e in formazione sacerdotale sul sentiero del Tempio di Ara, e fondatore del portale L’Almanacco delle Streghe, punto di riferimento per un grande numero di Streghe e Pagani italiani.

25 MAGGIO ORE 16:00

ORACOLERIE: Streghe, Sibille, Incantamenti

Incontro con la Storica dell’Arte Paola Goretti 

Nella pratica della divinazione, streghe, indovine, sibille e altre nomadi profetizzanti sono accomunate all’arte della parola magica. La loro condizione si nutre di una temporalità circolare, proiettata in tutte le direzioni. Le loro oracolerie, si saldano intimamente alla visione ricevuta. Eccone un breve itinerario: tra miti, fonti, iconografie.

L’incontro sarà coordinato dall Storica dell’arte e del costume e curatrice Paola Goretti che alla fine della conferenza permetterà ad ognuno di ‘pescare’ il proprio oracolo tra sibille, rune e buzios della tradizione afro-brasiliana e tenerlo come dono.

Incontro a cura dell’ Accademia Studi Ermetici

26 MAGGIO ORE 16:00

Animali e creature della notte

Visita guidata e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Una visita alla scoperta degli animali e figure misteriose che aleggiano attorno al mondo delle streghe per scoprire simbologie e significati di queste curiose creature. Dopo una visita alle sale della mostra ogni partecipante andrà a realizzare il proprio personale animale della notte.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25 – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato – durata 2 ore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

1 GIUGNO ORE 16:00

Siamo le discendenti delle streghe che non siete riusciti a bruciare

Incontro con la divulgatrice e strega cantastorie Valentina Gessaroli / @la_va_lend

La figura della strega ha una storia straordinaria. Nasce dalla profonda conoscenza e prosegue e degenera nell’ignoranza.

E come lo specchio delle brame, è il riflesso della società, attraversa i secoli e ci racconta una fiaba oscura, ma vera, cosparsa di racconti che intrecciati formano la struttura perfetta del mito che ancora oggi ci affascina e ci strugge.

Ripercorriamo la storia delle streghe dalla maga circe a #Morgana, dal #Malleus Maleficarum ad Hocus Pocus.

Ed in un mondo che abbraccia la cultura pop e nerd dove le streghe trovano la loro rivalsa nel cinema e nelle serie tv, ricordiamoci che la caccia alle streghe non è mai finita e che dalla storia si può sempre imparare.

La strega cantastorie @la_va_lend vi aspetta per un viaggio che sarà una Terra di Mezzo tra la verità e la leggenda.

2 GIUGNO ORE 17:00

I canti della notte

Incontro col curatore della mostra Luca Scarlini

Emilia e Romagna, regioni sotto il controllo della chiesa, con la parziale eccezione di Ferrara hanno avuto una ferrea inquisizione. I documenti di quella tremenda corte di giustizia sono stati in buona parte distrutti al momento della fine dello stato della chiesa. Poche figure sono emerse nelle ricerche in un mondo che e stato spazzato via dalla controriforma, di quelle signore parla i canti della notte.

Un incontro per conoscere insieme le sovversive della storia.

8 GIUGNO ORE 16:00

Abracadabra

Visita guidata e Laboratorio per bambini 6 ai 11 anni

Una curiosa visita alla scoperta di pozioni, incantesimi, tradizioni e superstizioni sarà il punto di partenza per scoprire il legame tra magia e natura. Ogni partecipante andrà a realizzare il proprio scaccia paure.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25. – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

9 GIUGNO ORE 16:00

Il fascino irresistibile delle Streghe: Incontri ravvicinati tra mito, storia e attualità a Bologna e… dintorni

Incontro con l’antropologa e fondatrice del Museo Internazionale dei Tarocchi e dell’Accademia Studi Ermetici Morena Poltronieri

Un magico viaggio attraverso il mondo della stregoneria partendo dall’antichità fino ai nostri giorni.

Storie di ordinaria malia a Bologna e all’ombra di conventi. La strega nella letteratura, nell’arte e nei film.

Un incontro ricco e coordinato dalle mani sapienti di Morena Poltronieri che da quasi cinquant’anni è attiva nel campo della ricerca antropologica legata alle simbologie antiche che hanno permeato la cultura ermetica ed esoterica nella storia.

I suoi viaggi sono diventati numerosi libri dedicati ai “Luoghi magici” del mondo. Tale percorso si è orientato sui simboli della Dea Madre nelle varie culture, approfondendo il valore di femminino sacro. Ha approfondito ricerche sulla cultura orientale (induismo e jainismo) e negli ultimi anni su quella afro-brasiliana e sulla geomanzia. Studia da sempre tarocchi e astrologia, organizzando corsi, seminari e conferenze. Ha co-fondato e collabora con il Museo Internazionale dei Tarocchi a Riola (Bo).

Cura varie Collane editoriali per le edizioni Mutus Liber. Fa parte del comitato direttivo dell’Accademia Studi Ermetici.

Un incontro imperdibile per scoprire insieme il fascino irresistibile delle Streghe