Eventi Collaterali

Gli incontri sono studiati sia per il pubblico già abituato ad argomenti riguardanti il mistico e l’occulto, sia per chi invece partecipa a tali eventi perché proprio non ne sa niente ed è molto curioso di scoprirli.

Avremo laboratori chiassosi, buffi e colorati per i bambini, lectio magistralis per gli studiosi, conferenze divulgative, proiezioni di opere in tema con la partecipazione dei vari autori e presentazioni di libri, fumetti e quant’altro sia in tema con la mostra.
GLI EVENTI SONO AD INGRESSO GRATUITO PER CHI É IN POSSESSO DEL BIGLIETTO DELLA MOSTRA CON LA DATA DELL’EVENTO.

SE NON HAI VISITATO LA MOSTRA:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti

2. Dopo aver ricevuto la conferma della disponibilità del posto ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE PER L’ORARIO DELLA CONFERENZA per confermare la tua partecipazione

COL BIGLIETTO DELLA MOSTRA HAI ACCESSO GRATUITO ALL’EVENTO DEL GIORNO CORRENTE.

SE HAI GIÀ VISITATO LA MOSTRA:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti e la data in cui hai visitato la mostra
2. Attendi la conferma via mail. Conserva la mail e presentala alla biglietteria il giorno della conferenza per acquistare il tuo biglietto di ingresso ad un prezzo speciale ad € 8,00
COL BIGLIETTO DELLA MOSTRA HAI ACCESSO GRATUITO ALL’EVENTO DEL GIORNO CORRENTE.

SE VUOI PARTECIPARE SOLO ALL’EVENTO

1. Scrivi una mail a info@vertigosyndrome.it specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti specificando il tuo interesse solo nei confronti dell’evento.

2. Acquista il biglietto dedicato solo all’evento ad un costo di € 5,00.

Il biglietto consentirà l’accesso SOLO alla sala conferenze e alla sezione monografica di Gloria Pizzilli.

Per ACQUISTARE il biglietto del singolo evento è necessario andare nella sezione “Acquista il Biglietto” e cliccare sulla locandina dell’evento.

Programma di Febbraio

cats

SABATO 11 FEBBRAIO ORE 16:00

LA FIGURA DELLA STREGA NEL FEMMINISMO DEGLI ANNI '70

CONFERENZA CON JENNIFER GUERRA

“Tremate tremate, le streghe son tornate”. Questo era uno dei tanti slogan del movimento femminista degli anni ’70. La strega è stata infatti una delle immagini più potenti e ricorrenti del femminismo di seconda ondata. Con la pubblicazione e lo straordinario successo del libro Le streghe siamo noi di Barbara Ehrenreich e Deirdre English nel 1975, il movimento femminista si è ispirato alle streghe come figure dissidenti e rivoluzionarie, invise agli uomini e al patriarcato.

Jennifer Guerra è nata nel 1995 in provincia di Brescia. Giornalista professionista, ha scritto per L’Espresso, Sette, La Stampa, Fanpage e The Vision. Per quest’ultimo ha curato anche il podcast a tema femminista AntiCorpi. È autrice di “Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà” e “Il capitale amoroso. Manifesto per un Eros politico e rivoluzionario”.

Nell’incontro dell’11 gennaio verranno mostrati documenti e immagini dell’epoca che testimoniano la centralità dell’immagine della strega nel periodo che ha cambiato la storia delle italiane”.

ASFHJ

DOMENICA 12 FEBBRAIO ORE 16:00

"CASSANDRA" con CINZIA GIORGIO

LA STORIA MAI RACCONTATA DEL MITO MALEDETTO

Quando il dio Apollo invia i suoi serpenti nella cesta in cui Cassandra, ancora in fasce, dorme tranquilla, è chiaro a tutti che la bambina sia destinata a una vita eccezionale. Ma persino una principessa come lei, figlia del grande re Priamo, signore di Troia, dovrà piegarsi a un disegno più grande della sua singola esistenza. E così, fin dalla giovanissima età, Cassandra comincia, per volere del dio, ad avere visioni degli eventi futuri. Quello che tutti chiamano “il dono” sarà però la sua condanna a una solitudine senza scampo, alla quale Cassandra cercherà di sfuggire.

In un mondo in cui la vita degli uomini è scandita dai capricci degli dèi e governata dall’ineluttabilità del fato, una donna cercherà di opporsi con coraggio a un destino capace di sconvolgere l’esistenza dei mortali.

Autrice di saggi scientifici Cinzia Giorgio è specializzata in Women’s Studies e Storia e attualmente è dottore di ricerca in Culture e Letterature Comparate presso l’Università degli studi di Roma Tre e direttrice della rivista Pink Magazine Italia. Insegna Storia delle donne presso l’Università Sperimentale Decentrata di Roma e si occupa da sempre dei diritti delle donne.

Nell’incontro del 12 febbraio, partendo dalle vicende di Cassandra, Cinzia Giorgio ci condurrà nella storia di quelle donne dotate di poteri magici prima ancora della nascita del termine “strega”. Maghe, sacerdotesse e oracoli saranno le protagoniste di questa giornata.

Un omaggio “A tutte le donne libere, perché c’è una Cassandra in ognuna di noi”.

coverSTRIX

DOMENICA 19 FEBBRAIO 16:00

I SEGRETI DELL'ILLUSTRAZIONE

DIMOSTRAZIONE CON MARGA BLACKBANSHEE BIAZZI

Marga “BlackBanshee” Biazzi è un’illustratrice del milanese classe 1980. Dal 2006 collabora con case editrici, italiane ed estere, in qualità di illustratrice per l’infanzia. Da sempre innamorata dei fumetti, inizia a cimentarsi anche con essi e dal 2014 frequenta le fiere proponendo le sue produzioni come le graphic novel “Ballate di Mezza Estate”, “Memorie di uno spirito felino” e “Di Yokai e Bakemono – piccola guida di sopravvivenza folcloristica” e gli artbook “Ellefolk Mundi”, “Istantanee in divenire Best of volume 1 e 2” e “Istantanee in divenire volume 3”

Nel 2019 esce uno dei suoi titoli, “Piccole Ballate Crudeli”, per Shockdom.

Nella giornata del 19 febbraio Marga Biazzi ci mostrerà i retroscena della produzione del libro STRIX – Il manuale di Magia Bianca scritto per chi l’ha dimenticata, disponibile nel bookshop della mostra e su Amazon.

Un’occasione unica per vedere i segreti del mondo dell’illustrazione con una delle sue migliori esponenti.

Dopo aver mostrato i segreti del suo lavoro Marga Biazzi realizzerà apposta per i visitatori una illustrazione in tempo reale. Il soggetto sarà scelto dal pubblico presente.

 

Senza titolo-1_0004_C2 20 NOV

DOMENICA 19 FEBBRAIO 15:00 – 20:00

STREGHERIE, LA SFIDA!

GIOCA CON L’AUTORE

Un gioco di scongiuri e incantesimi per streghe sovversive! Diana, la regina delle streghe, ha trasmesso, attraverso sua figlia Aradia, il sapere della vecchia religione alle donne del popolo; spiegando loro come compiere scongiuri per vendicarsi delle oppressioni subite.

Oggi, nel giorno sacro alla Luna, le streghe più potenti si sono riunite per sfidarsi e scoprire chi sarà la prescelta a cui Aradia svelerà il segreto della Magia!

Un gioco avvincente realizzato apposta per la mostra da Moreno Pollastri e illustrato da Marga Biazzi.

Un gioco da 2 a 5 giocatori. Tempo medio per partita 30 minuti.

Domenica 19 febbraio il creatore del gioco Moreno Pollastri sarà in mostra per giocare col visitatore e rivelar loro le strategie migliori per sconfiggere le altre e ottenere il favore della Dea.

 

ACCESSO LIBERO

Poster ITA Le Streghe dello Sciliar

SABATO 25 FEBBRAIO ORE 15:30

LE STREGHE DELLO SCILIAR

PROIEZIONE CINEMATOGRAFICA E DIBATTITO COL REGISTA

Prima della febbre globale della caccia alle streghe e prima dei processi di Salem, dieci donne furono condannate e bruciate ad inizio 1500 nell’odierna regione dell’Alto Adige. “Le Streghe dello Sciliar” è un documentario cinematografico che esplora la loro storia ed indaga sui loro casi mentre rivela i misteri ed i peccati dei primi casi al mondo del Tribunale dell’Inquisizione.

Partendo dall’analisi del contesto storico e intrecciando le leggende locali con i fatti realmente accaduti e analizzando i luoghi e gli eventi con l’ausilio e la guida di esperti, questo documentario moderno caratterizzato da riprese mozzafiato e ricostruzioni fedeli offrirà una nuova prospettiva storica sull’accaduto, culminando con l’esposizione di ciò che rimane oggi delle streghe in Alto Adige e di come vengono giudicati in retro prospettiva i crimini dell’inquisizione oggi.

 

Newscapes Entertainment è lieta di presentare ai visitatori della mostra “Stregherie” il suo ultimo documentario storico “Le Streghe dello Sciliar”, che racconta dei misteriosi processi per stregoneria di Castel Presule, considerati dagli storici tra i primissimi esempi di caccia alle streghe in Europa.

Al termine della proiezione, interverrà in prima persona il regista del documentario Andrea Dalfino.

 

“Le streghe hanno smesso di esistere quando noi abbiamo smesso di bruciarle.”

Alexandre Voltaire

 

Durata Documentario: 94’47

cats

DOMENICA 26 FEBBRAIO 17:00

NE UCCIDE PIÙ LA LINGUA

DIBATTITO CON VALERIA FONTE

Valeria Fonte inizia a interessarsi alla lingua e alla retorica mentre studia Lettere all’Università di Bologna. In seguito alla condivisione non consensuale di alcuni video di matrice sessuale fa i conti con la misoginia dei discorsi, del linguaggio e delle narrazioni, e decide di unire le sue competenze accademiche al bisogno di scardinare l’odio delle parole. Con il suo profilo Instagram @valeriafonte.point inizia la sua opera di attivismo. Lavora nelle scuole e nelle università come divulgatrice.

Oggi è una laureanda alla magistrale di Italianistica a Bologna, una militante di strada.

«Se c’è un modo per debellare il dolore a cui ci siamo abituate, deve passare per le parole. Alle donne non si insegna l’arte dell’argomentazione: in genere, ci si aspetta che non abbiano così tanto da dire da doverne fare uso. Qual è il mio compito? Dimostrare il contrario.»

Non sono mai solo parole: “ne uccide più la lingua”, perché tutto ciò che ci permettiamo di dire legittima ciò che ci permettiamo di fare. C’è un solo modo per debellare l’odio di genere che passa per le parole: imparare a riconoscerle, decostruirle e cambiarle.

Valeria Fonte ci guida in un dibattito arrabbiato e lucido su tutti i discorsi scorretti che leggiamo e ascoltiamo ogni giorno, e che non possiamo più accettare.

 

ACCESSO LIBERO