Eventi Collaterali

Gli incontri sono studiati sia per il pubblico già abituato ad argomenti riguardanti il mistico e l’occulto, sia per chi invece partecipa a tali eventi perché proprio non ne sa niente ed è molto curioso di scoprirli.

Avremo laboratori chiassosi, buffi e colorati per i bambini, lectio magistralis per gli studiosi, conferenze divulgative, proiezioni di opere in tema con la partecipazione dei vari autori e presentazioni di libri, fumetti e quant’altro sia in tema con la mostra.
GLI EVENTI SONO AD INGRESSO GRATUITO PER CHI É IN POSSESSO DEL BIGLIETTO DELLA MOSTRA CON LA DATA DELL’EVENTO.

PER PRENOTARTI A UN EVENTO VISITANDO ANCHE LA MOSTRA:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti

2. Dopo aver ricevuto la conferma della disponibilità del posto ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE PER L’ORARIO DELLA CONFERENZA per confermare la tua partecipazione

COL BIGLIETTO DELLA MOSTRA HAI ACCESSO GRATUITO ALL’EVENTO DEL GIORNO CORRENTE.

La prenotazione è l’unico modo per garantirsi un posto all’evento.

PER PRENOTARTI SOLO A UN EVENTO:

1. Scrivi una mail a  info@vertigosyndrome.it
specificando: TITOLO EVENTO, NOME E COGNOME di tutti i partecipanti

2. Dopo aver ricevuto la conferma della disponibilità del posto ACQUISTA IL BIGLIETTO ONLINE PER L’ORARIO DELLA CONFERENZA per confermare la tua partecipazione (Esiste un biglietto apposito di €8,oo solo per l’evento sulla biglietteria online)

La prenotazione è l’unico modo per garantirsi un posto all’evento.

27 APRILE ORE 16:00

Se solo non ti mettessero al rogo: come proteggersi nella nuova Era della caccia alle streghe (e realizzarsi serenamente)

Incontro con lo Psicologo-Psicoterapeuta Emilio Gerboni 

Anche se lo potremmo ritenere un fenomeno archiviato del passato, la caccia alle streghe può assumere varie forme a seconda delle epoche. Possono cambiare i modi, i protagonisti, le narrazioni, le motivazioni, ma il succo rimane quello. Queste modalità possono evolvere diventando più subdole e camuffate, ma pur sempre devastanti in termini emotivi e dell’integrità della persona. Andando a creare un clima di paura e angoscia che rende la vita alquanto scomoda.

In questo evento lo Psicologo-Psicoterapeuta Emilio Gerboni fornirà, una fotografia della situazione attuale e della dinamica della caccia alle streghe moderna e di come potersi muovere al suo interno, liberandosi dalla paura, in modo da rimanere illesi, senza diventare dei bersagli degli attacchi e delle condanne sociali che si muovono tra il mondo virtuale e quello fisico.

L’intento è quello di indicare la strada per creare un contesto nel quale sentirsi sereni e supportati nell’espressione e nella scoperta dei propri talenti, permettendo alla passione e alla gioia di manifestarsi nella realizzazione dei propri progetti, invece che bloccati e “freezati” dal terrore del giudizio.

28 APRILE ORE 16:00

Come nasce una strega?

Visita guidata e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Da dove nascono le streghe? Una visita nelle sale della mostra ci porterà alla scoperta delle origini delle streghe dall’antica Roma fino alla storia tutta bolognese di Gentile Budrioli la famosa “strega enormissima” saranno il punto di partenza per inventarsi la propria strega contemporanea.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25 – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato – durata 2 ore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

5 MAGGIO ORE 16:00

A scuola di Tarocchi

Workshop con lo scrittore e ricercatore Giovanni Pelosini

I Tarocchi rappresentano un mondo simbolico attraverso il quale entrare nell’ambito più segreto dell’esistenza. Queste carte nascono come gioco di corte e scala filosofica neoplatonica tra la fine del Medioevo e il Rinascimento.

In questo workshop – a cura di Giovanni Pelosini in collaborazione con il Museo Internazionale dei Tarocchi – conosceremo i simboli più importanti di queste magiche carte e avremo l’opportunità di praticare alcune prove di lettura.

Il tutto sotto la supervisione di Giovanni Pelosini: scrittore e ricercatore di ermetismo, alchimia, tarologia, astrologia, simbologia, esoterismo, discipline orientali, neuroscienze. La persona giusta per approcciarsi per la prima volta – o per approfondire insieme a un esperto – l’affascinante mondo dei Tarocchi.

 Incontro a cura del Museo Internazionale dei Tarocchi (Via Palmieri 5/1 – Riola)

12 MAGGIO ORE 16:00

Eros e thanatos nell’iconografia delle streghe

Incontro con lo scrittore e storico dell’esoterismo nell’arte Giordano Berti

Alla fine del Quattrocento gli artisti iniziarono a interessarsi alla stregoneria e a ritrarre gli aspetti più suggestivi di questo fenomeno sociale di cui discutevano sempre più frequentemente inquisitori, teologi e letterati.

Una straordinaria quantità di opere grafiche ci porta ben oltre l’Età dei Lumi, quando la caccia alle streghe era ormai esaurita, evidenziando così un macabro erotismo che riflette la demonizzazione della sessualità femminile legata alle culture patriarcali.

In questo incontro insieme allo scrittore, storico dell’esoterismo nell’arte e curatore Giordano Berti ci condurrà in un percorso storico artistico in cui analizzeremo insieme la rappresentazione della Strega dal Rinascimento agl’inizi del Novecento

L’importanza di Giordano Berti come storico dei Tarocchi è riconosciuta in tutto il mondo, avendo collaborato alla pubblicazione di ben tre Enciclopedie dei Tarocchi e una sulle carte da gioco. Ha inoltre pubblicato “Storia dei Tarocchi”, il più importante studio su questo argomento disponibile oggi in Italia.

La persona giusta per vedere lo sviluppo dell’immaginario della Strega nella storia.

18 MAGGIO ORE 16:00

Circe & Medea: Maga in quanto Dea e Dea in quanto Maga

Incontro con Emiliano Russo de L’Almanacco delle Streghe

Conosciute per essere due tra le più famose Streghe della letteratura classica, nonché due potenti Antenate per le e i praticanti di Magia e Stregoneria contemporanea, Circe & Medea hanno una storia che si intreccia in più punti.

In questa comparazione mitico-magico-antropologica, andremo alla scoperta dei punti di contatto, delle divergenze, dei prolungamenti che rendono Circe e Medea non solo Streghe Archetipiche, Herbane Ancestrali e Oscure Avvelenatrici, ma le metteremo davanti ad uno specchio per scoprire che sono l’una il riflesso dell’altra: Maga in quanto Dea e Dea in quanto Maga!

A tenere questo incontro sarà Emiliano Russo, mediatore linguistico culturale, Praticante Iniziato e in formazione sacerdotale sul sentiero del Tempio di Ara, e fondatore del portale L’Almanacco delle Streghe, punto di riferimento per un grande numero di Streghe e Pagani italiani.

25 MAGGIO ORE 16:00

ORACOLERIE: Streghe, Sibille, Incantamenti

Incontro con la Storica dell’Arte Paola Goretti 

Nella pratica della divinazione, streghe, indovine, sibille e altre nomadi profetizzanti sono accomunate all’arte della parola magica. La loro condizione si nutre di una temporalità circolare, proiettata in tutte le direzioni. Le loro oracolerie, si saldano intimamente alla visione ricevuta. Eccone un breve itinerario: tra miti, fonti, iconografie.

L’incontro sarà coordinato dall Storica dell’arte e del costume e curatrice Paola Goretti che alla fine della conferenza permetterà ad ognuno di ‘pescare’ il proprio oracolo tra sibille, rune e buzios della tradizione afro-brasiliana e tenerlo come dono.

Incontro a cura dell’ Accademia Studi Ermetici

26 MAGGIO ORE 16:00

Animali e creature della notte

Visita guidata e laboratorio per bambini dai 6 agli 11 anni

Una visita alla scoperta degli animali e figure misteriose che aleggiano attorno al mondo delle streghe per scoprire simbologie e significati di queste curiose creature. Dopo una visita alle sale della mostra ogni partecipante andrà a realizzare il proprio personale animale della notte.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25 – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato – durata 2 ore

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

1 GIUGNO ORE 16:00

Siamo le discendenti delle streghe che non siete riusciti a bruciare

Incontro con la divulgatrice e strega cantastorie Valentina Gessaroli / @la_va_lend

La figura della strega ha una storia straordinaria. Nasce dalla profonda conoscenza e prosegue e degenera nell’ignoranza.

E come lo specchio delle brame, è il riflesso della società, attraversa i secoli e ci racconta una fiaba oscura, ma vera, cosparsa di racconti che intrecciati formano la struttura perfetta del mito che ancora oggi ci affascina e ci strugge.

Ripercorriamo la storia delle streghe dalla maga circe a #Morgana, dal #Malleus Maleficarum ad Hocus Pocus.

Ed in un mondo che abbraccia la cultura pop e nerd dove le streghe trovano la loro rivalsa nel cinema e nelle serie tv, ricordiamoci che la caccia alle streghe non è mai finita e che dalla storia si può sempre imparare.

La strega cantastorie @la_va_lend vi aspetta per un viaggio che sarà una Terra di Mezzo tra la verità e la leggenda.

2 GIUGNO ORE 17:00

I canti della notte

Incontro col curatore della mostra Luca Scarlini

Emilia e Romagna, regioni sotto il controllo della chiesa, con la parziale eccezione di Ferrara hanno avuto una ferrea inquisizione. I documenti di quella tremenda corte di giustizia sono stati in buona parte distrutti al momento della fine dello stato della chiesa. Poche figure sono emerse nelle ricerche in un mondo che e stato spazzato via dalla controriforma, di quelle signore parla i canti della notte.

Un incontro per conoscere insieme le sovversive della storia.

8 GIUGNO ORE 16:00

Abracadabra

Visita guidata e Laboratorio per bambini 6 ai 11 anni

Una curiosa visita alla scoperta di pozioni, incantesimi, tradizioni e superstizioni sarà il punto di partenza per scoprire il legame tra magia e natura. Ogni partecipante andrà a realizzare il proprio scaccia paure.

Numero minimo di partecipanti 6 numero massimo 25. – In caso di non raggiungimento del numero minimo l’evento verrà annullato.

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

9 GIUGNO ORE 16:00

Il fascino irresistibile delle Streghe: Incontri ravvicinati tra mito, storia e attualità a Bologna e… dintorni

Incontro con l’antropologa e fondatrice del Museo Internazionale dei Tarocchi e dell’Accademia Studi Ermetici Morena Poltronieri

Un magico viaggio attraverso il mondo della stregoneria partendo dall’antichità fino ai nostri giorni.

Storie di ordinaria malia a Bologna e all’ombra di conventi. La strega nella letteratura, nell’arte e nei film.

Un incontro ricco e coordinato dalle mani sapienti di Morena Poltronieri che da quasi cinquant’anni è attiva nel campo della ricerca antropologica legata alle simbologie antiche che hanno permeato la cultura ermetica ed esoterica nella storia.

I suoi viaggi sono diventati numerosi libri dedicati ai “Luoghi magici” del mondo. Tale percorso si è orientato sui simboli della Dea Madre nelle varie culture, approfondendo il valore di femminino sacro. Ha approfondito ricerche sulla cultura orientale (induismo e jainismo) e negli ultimi anni su quella afro-brasiliana e sulla geomanzia. Studia da sempre tarocchi e astrologia, organizzando corsi, seminari e conferenze. Ha co-fondato e collabora con il Museo Internazionale dei Tarocchi a Riola (Bo).

Cura varie Collane editoriali per le edizioni Mutus Liber. Fa parte del comitato direttivo dell’Accademia Studi Ermetici.

Un incontro imperdibile per scoprire insieme il fascino irresistibile delle Streghe

15 GIUGNO ORE 16:00

SANTE O STREGHE? RITRATTI DI DONNE SOVVERSIVE

Incontro con Irene Angelini – I Tarocchi di Bimbasperduta

Santa o Strega? Spesso nella vita di una donna echeggia, in forme differenti, questo imperativo di scelta, come se, essere santa o essere strega fossero due scelte in antitesi l’una con l’altra eppure, specialmente tra Medioevo e Rinascimento, sante e streghe furono figure ugualmente sovversive dell’ordine costituito, a volte persino rivoluzionarie.

Durante la conferenza dibattito di circa un’ora scopriremo quanto il confine tra queste due figure fosse e sia ancora sottile, su come i colori smaglianti, spesso accesi siano usciti dai bordi del disegno femmineo tracciato da mani maschili per arrivare, ciascuno a proprio modo, a una nuova identità femminile.